Filter:



             

ALESSANDRIA DEL CARRETTO

(TREBISACCE - SANTUARIO MADONNA DEL POLLINO - PEDESTRE)
Address : Piazza Municipio
Town/Suburb/City : Alessandria del Carretto
State/County/Province : 8
Description : 

Il paese di Alessandria del Carretto, in origine conosciuto come “Torricella”, è stato rifondato nel 1633 dal principe Alessandro Pignone del Carretto. 

Ha un record: è l’unico paese in Italia che porta nome e cognome del suo fondatore.

Il suo Santo protettore è Sant’Alessandro Papa e Martire, festeggiato il 3 maggio e poi il 25 giugno. 

E’ posto a 975 m.s.l.d.m. e con i suoi circa 600 abitanti, è tra i paesi più caratteristici del Meridione d’Italia. 

La sua peculiarità riguarda la posizione geografica, la morfologia del suo territorio, ma soprattutto gli usi e costumi, da sempre vanto di una lunga tradizione. 

E’ il paese più alto del Parco Nazionale del Pollino. 

D’inverno il freddo pungente taglia in due l’anima. 

In primavera i suoi colori, i suoi odori e sapori rendono la permanenza gradevole. 

         

ALBIDONA

(TREBISACCE - SANTUARIO MADONNA DEL POLLINO - PEDESTRE)
Address : Vico II Principe Umberto
Town/Suburb/City : Albidona
State/County/Province : 8
Phone : 0981 52001
Web Site :  http://www.comune.albidona.cs.it/
Description : 

Albidona lega le sue origini all'antica città magno-greca Leutarnia, di cui parlarono Licofrone e Strabone e sorgendo su tre timpòni attigui (Timpone Castello, Timpone Fronte e Timpone Guardiano) assume una singolare forma a mezza luna, con il centro storico rivolto verso sud-est e il quartiere nuovo (Piano Giumenta) rivolto verso sud-ovest.

             

TERRANOVA DI POLLINO

(TREBISACCE - SANTUARIO MADONNA DEL POLLINO - PEDESTRE)
Address : Via Dante, 36
Town/Suburb/City : Terranova di Pollino
State/County/Province : 6
Phone : 0973/93009
Web Site :  http://www.comune.terranovadipollino.pz.it/
Description : 

Terranova di Pollino è situato a 926 metri s.l.m., con una popolazione di circa 1200 abitanti è il paese più all'interno nel Parco Nazionale del Pollino. Si arriva dalla Val Sarmento e la strada interna continua con una dorsale verso la Calabria Ionica che affianca le grotte del Raganello, ed un'altra dorsale verso la Calabria Tirrenica attraversando boschi e pianori popolati da cavalli liberi e orchidee selvatiche.

Situato sotto il Monte Calvario, protetto da una timpa a cui ha "rubato" le pietre per le costruzioni delle proprie abitazioni, Terranova di Pollino si porge come un terrazzo che volge lo sguardo alle vette maestose del Parco Nazionale del Pollino. Ingresso naturale di accesso al Parco, l'aria pura, le fresche sorgenti, i territori incontaminati fanno di Terranova di Pollino uno scrigno di sapori e saperi dove le tradizioni e le usanze, tramandate da generazioni in generazioni, offrono al visitatore sacra ospitalità e cultura dell'ambiente sano e pulito. Il paese "dell'Arte Zampognara" da secoli coltiva la passione per la musica e la danza popolare. Maestri "zampognari" costruiscono a mano "zampogne e surdulline", "ciaramelle e tamburelli", tramandando i segreti dei suoni e degli accordi di questa nobile arte alle nuove generazioni.

         

TREBISACCE

(TREBISACCE - SANTUARIO MADONNA DEL POLLINO - PEDESTRE)
Address : Piazza della Repubblica
Town/Suburb/City : Trebisacce
State/County/Province : 8
Phone : 0981 550211
Web Site :  http://www.comune.trebisacce.cs.it/
Description : 

Trebisacce, borgo della Costa degli Achei, deve il suo toponimo al bizantino Trapezàkion “piccola tavola”, “mensa”, riferimento al pianoro su cui è sorto l’abitato. Testimonianze archeologiche registrano la presenza di insediamenti umani come quelli rinvenuti in località Broglio, dove sono stati riportati alla luce reperti risalenti alla media età del Bronzo e del Ferro e resti di un villaggio protostorico. Trebisacce fu, fin dall’antichità, un centro fiorente e ricco. Una fitta rete stradale e la viabilità marina fra le varie polis della Magna Grecia, favorirono il centro e la sua economia. Inoltre, grazie alla sua eccellente posizione strategica con eventuale ritirata su Monte Mostarico e l’immediata vicinanza al mare, Trebisacce si poneva, come oggi, un punto obbligato e di controllo dell’unica via di comunicazione fra Metaponto e Sibari. Con la conquista della Magna Grecia da parte dei Romani, Trebisacce visse un periodo di decadimento economico dovuto a cambiamenti della struttura politica e amministrativa della Sibaritide. La stessa documentazione archeologica del periodo risulta scarsa. Durante il periodo bizantino il paese comincia a chiamarsi Trapezàkion. Lo sviluppo commerciale ed economico è aumentato soprattutto negli anni Novanta del XX sec. ed è continuato fino a oggi. La cittadina, da paese di pescatori è divenuto un centro economico, commerciale e turistico fra i più attivi della Costa degli Achei.

Il lungomare di Trebisacce è lungo circa cinque chilometri di costa ionica. Costeggia l’antico abitato e si rappresenta il teatro della vita cittadina, che lo vive per fare sport e passeggiate all’aria aperta. E’ stato recentemente riqualificato, ed è dotato di un elegante lastricato bianco. Alcuni alberi garantiscono la giusta ombra anche nelle ore più calde della giornata.

Trebisacce è raggiungibile sia per via ferroviaria e, soprattutto, attraverso la società Autolinee Sai ed Intersai che garantisce quotidianamente servizi di trasporto di linea, collegandola direttamente con le maggiori città italiane (Bari, Roma, Napoli, Torino, Firenze, ecc.).

          

SANTUARIO DELLA MADONNA DEL POLLINO

(TREBISACCE - SANTUARIO MADONNA DEL POLLINO - PEDESTRE)
Address : fraz.Mezzana
Town/Suburb/City : San Severino Lucano
State/County/Province : 6
Description : 

Il Santuario della Madonna del Pollino si trova precisamente a Mezzana una frazione di San Severino Lucano (Pz). Sul versante settentrionale del massiccio del Pollino, a 1537 metri di altezza, sorge il Santuario della Madonna del Pollino. Da 1975 è possibile raggiungere il luogo di culto tramite una strada carrabile comoda che è subentrata al posto dell’antica mulattiera. Il complesso religioso comprende la chiesa, alcuni vani per le attività e il soggiorno del clero e del personale che si occupa di custodire il luogo di culto. La Casa del Pellegrino, annessa al Santuario, ospita i devoti e coloro che sono interessati a vivere un ritiro spirituale. Nel 1970 la struttura è stata allargata ed è realizzata in stile romanico. All’interno ci sono tre navate, con una meravigliosa volta in legno decorata da un pregiato rosone. Una splendida statua in legno raffigura la Madonna che tiene in braccio a sinistra il Bambinello che a sua volta sostiene il gobo terrestre. Il Santuario è meta di pellegrinaggio di numerosi devoti calabresi del sud e di una folta schiera di fedeli che arrivano dal sud della Basilicata.

Il panorama alpino, gli enormi alberi, i tronchi secolari, la valle ricca di boschi, di sentieri e le piccole vie che conducono al luogo di culto rendono questo posto meravigliosamente attraente e pieno di pace, ideale per vivere un ritiro spirituale a contatto con la natura e con Dio. In lontananza si vede San Severino Lucano e a destra il massiccio roccioso scende a picco in una larga e ampia conca detta ”La Copia”. Di fronte la Serra del Prete, la Serra di Viggianello, il colle dell’Impiso e quello del Grattacielo, in lontananza si scorge il Sirino, il Monte Alpi e il piano del Pollino e la Serra Dolcedorme. Uno spettacolo suggestivo e ricco di emozioni abbraccia lo spettatore che rimane attonito davanti a tale prestigiosa vista.

 

Get directions
    Show the options

From :  or 

To :  or